Il tuo carrello: 0 voce
Totale Iva Inclusa : 0,00 €
Il carrello é vuoto!
Prodotto update
Coupon
add
Coupon code invalid! Please re-enter!
AJAX loader
checkout
Virtuemart Extensions

Rubrica Aperta

L’autrice del testo ha deciso di tenere si questo blog una rubrica, chiunque fosse interessato ci contatti.

Ci è stato chiesto di chiarire il concetto del perdono.

 R. Perdonare non significa dimenticare, obliare, significa ricercare le vere cause che hanno provocato il comportamento dannoso ingiusto, trarne il significato, scoprire le condizioni oggettive, istituzionali, culturali e porvi rimedio.

 D. Cosa si deve fare, quale comportamento?

 R. Ti ripeto: perdonare, non significa dimenticare né tanto meno benedire, non significa obliare, altrimenti ci si mette nella condizione favorevole perché i comportamenti nocivi di chi sai, si ripetano in condizioni più aggravate.

 D. Cos’è il perdono?

R. Perdonare è un atto sacerdotale diretto ai fratelli e al “nemico” (parte di noi stessi) che desidera il perdono e che lo deve volere, o che si trova nelle condizioni di non poter più nuocere, affinché l’atto del perdono non si traduca in una beffa per colui che lo manifesta. Tutto questo, consiste anche l’amore verso il nemico, cioè capire anche le sue ragioni. Cercare di convincerlo a cambiare strada e a non infierire su di lui una volta sconfitto.

D. Come si sente chi perdona, diventa migliore?

R. Chi perdona diventa autorità di giudizio di chi viene perdonato.

D. Quando perdono, come mi devo comportare?

R.  Perdonare non significa l’obbligo di riconciliazione tra vittima e carnefice, ma far si che la vittima sia risarcita dal “carnefice” con tutti i mezzi che ha, non potendo mettere sullo stesso piano nel perdono il “risentimento” della vittima e l’odio gratuito, ingiusto del carnefice.

D.  Ma è difficile? Spiegami?

R.  Perdonare, non significa dimenticare, anzi significa l’opposto; significa “ricordare”, significa analizzare le vere cause che hanno provocato il comportamento dannoso, ingiusto; trovare il significato palese-occulto-individuale porvi rimedio senza inutili vendette.

Perdonare significa verità, luce: far luce significa conoscenza profonda del fatto solo dopo aver capito è possibile perdonare e “amare” e “pregare” per trovare rimedi.

D. domanda – R. risposta.

 

Facebook Like

Novità