Cambio Valuta

Il Dizionario Ermeticoalchimico

“M”

MEMORIA

È rappresentazione interiorizzata di un passato. Altro è il Ricordo. Mi spiego e chi sa giocare a Scopone comprende: fatta la presa 2 + 3 = 5 con due ori, memorizza 23 (due ori e tre carte) e lo spariglio 2,3,5; al successivo spariglio: 4 + 6 = RE con un oro, memorizza 36 (tre ori e sei carte) e lo spariglio: 2,3,4,5,6, Re e così via, tenendo conto degli Ori delle Carte (da voi di coppia prese) e di quelle sparigliate...

Ma il Ricordo è ben altro: è richiamare al cuore con tutto quel che sentimentalmente ciò comporta - il corpo e ogni sottosistema corporeo ha una memoria (è capace di memorizzare) tanto che se una cellula la perde va in tilt e ne viene un cancro - è una memoria indipendente dal sistema.

MENTE

È centro unitario psichico nel senso di campo dinamico... che ha la sua realtà nei suoi contenuti: idee, immagini... è sistema psichico (di idee e di immagini, come lo Spazio lo è fisico: di corpi) ed è per ciò "mensura rerum"; di più: ciò che appare esistente, alla mente, come corpo o immagine, è in effetti la stessa mente che "appare".
È dunque caleidoscopio di proiezioni. È il "cuore" (nell’antico Egitto e nella antica Cina) come sede della coscienza. Mentre la consapevolezza ne è funzione percettiva di fondo.
METAFISICA
Proprio della donna non esprimente non formulare il proprio pensiero metafisi.
METALLO
In Alchimia è individuato nella Terra umana.
MEYRINK
Troppo umano. Prese per buono il suicidio del figlio e non come sogno de: ne il sogno della sua vita.
Il non prendere la vita come sogno ne inflazionò il significato dei vissuti (sogni) e il suicidio del figlio; ma il suicidio aveva nel sangue.
Dotato del "dono delle lingue" cioè della capacità di tradurre motivi di tradizioni diverse, ma loro conoscitore più per sentito dire o per poco e approssimativo fare, finì col morire fra il buddismo e lo gnosticismo. Ha lasciato pagine ispirate ne "La faccia verde".
MIRIAM
La bancarotta del Kremmerz
MIRIAMICI
O Miriamiti: guarda e passa, anzi non guardare neppure... passa.

MISURA
È rapporto fra distinte entità. Poiché nella scala subatomica due "entità" si confondono, la Misura non ha senso oggettivo.
MODESTIA
Viene, se non innata, dalla meditazione sulla vanità.
MONADE
È unità qualitativa che congloba più immagini parziali dell’Essere; nell’essere umano si omologa a l’immagine ologrammatica dell’Uomo.
MONDO
Esalazione di una Essenza sconosciuta manifestazione del Principio (a sé stesso) in un complesso di specchi
che lo riflettono nella molteplicità delle forme...
Le tre grandi religioni monoteistiche (Ebraismo, Cristianesimo, Islamismo) sono invece strutturate in una visione ferocemente dualistica...
Nel Mondo tutto diviene e l’essere è nel Divenire, ove però le forme che si rivelano, già sono implicite nell’essere...
Nel campionario comportamentistico che si dispiega in molteplici divenire, l’osservazione ferma uno stato presente e reale che passa per documento dell’evento...
È vera e propria enciclopedia di funzioni "documentate" nell’inorganico e nell’organico ove si materiano archetipicamente così come si riassumono nell’essere umano.
Se il Mondo osservabile è caratterizzato dall’essere: fortuito - statico - in atto, quello atomico e subatomico è: non di cose ma di possibilità, di probabilità e da precisione deterministica...
Acutamente è stato rilevato che nel Mondo Quantistico, la Natura funge da banca che presta energia senza interessi, ma che i prestiti vengono restituiti.
MONOTEISMO
Le tre grandi confessioni monoteistiche (Ebraismo, Cristianesimo, Islamismo) sono di matrice ebraica ed hanno in comune l’idea fissa che il potere religioso e quello politico formino un unico organismo, donde la tendenza all’integralismo. Per il vero, oggi come oggi, gli ebrei che contano sono inclini all’ateismo, mentre nei cristiani (specie cattolici) la fede è sempre meno ortodossa, per non dire in via di sfaldamento.
MORTIFICAZIONE
Alchimicamente è assoggettamento a morire a "qualcosa".
MOVIMENTO
Il mondo fisico è tutto un movimento, ove non le cose sono in movimento, ma è il movimento che si struttura in cose, alla nostra percezione...
Ergo: il mondo è fatto di eventi istantanei determinati da cause e condizioni...
La percezione ferma il movimento continuo, come l’immagine sullo schermo cinematografico.
Ergo: il mondo così come percepito è solo nella mente che lo percepisce!
Facendo il verso alla saggezza del Buddismo Hwa Yen, nella visione del "reciproco contenimento simultaneo":
Io che sono nella tua mente appaio a te che sei nella mia mente. Tu che sei nella mia mente appari a me che sono nella tua mente...
Tu che sei nella mente degli altri appari a gli altri che sono nella tua mente. Gli altri che sono nella tua mente appaiono a te che sei nella loro mente.
E dunque, alchimicamente: Separa il SOTTILE dallo Spesso in prima battuta, stabilizza il sottile come sotto Cappa in seconda battuta, rendi sottile ogni residuo in terza battuta, finché più nulla abbia spessore in quarta battuta.

Catalogo

Selezione prodotto

Assistenza Clienti

010 2723 934

347.76.24.107

 Email - contatto

 

italiano english

App AvalonCeltic

Android App Web

APP for Android

Installa l'applicazione

Facebook Like